IL MONDO DEGLI EVENTI: A OGNUNO IL SUO STILE

Scrivere o parlare di eventi in modo generale è molto difficile. Ognuno di noi, infatti, quando sente la parola “evento” la associa a un pensiero, a un ricordo o a un avvenimento specifico. Entra in gioco la soggettività, ed è proprio quella soggettività che fa la differenza e che, in qualità di organizzatore di eventi, vado cercando. Quello che rende il mio mestiere così affascinante è cogliere la visione che ogni cliente ha dell’evento, capire che cosa si aspetta e che cosa vuole comunicare.

Proviamo a pensarci… Se una futura sposa sente la parola “evento” il suo primo pensiero andrà al suo matrimonio; un imprenditore invece immaginerà una festa aziendale, il lancio di un nuovo prodotto o l’anniversario della propria attività; nella mente di un assessore comunale, invece, arriverà il ricordo della migliore edizione dell’evento che contraddistingue la sua città.

Queste associazioni di idee rappresentano il vissuto di ogni persona e sono in continua evoluzione. Cambiano in base all’età, al momento della vita che si sta attraversando, alla città in cui si vive, ai propri obiettivi e al contesto, lavorativo o privato, che si considera.

La nostra esistenza è fatta di eventi, grandi o piccoli che siano, e ognuno di noi sviluppa una visione del tutto personale a riguardo. A volte, dare vita all’idea che una persona ha in mente sembra impossibile ed è qui che entra in gioco un buon organizzatore di eventi: interpretare le idee, valutare gli obiettivi e l’immagine che si desidera comunicare; guidare, consigliare e supportare il cliente dai primi passi alla realizzazione finale è la mia missione!

Tutto questo rende il mio mestiere meraviglioso, unico nel suo genere, estremamente versatile e dinamico.

Valentina Masante

 

 

 

IL MONDO DEGLI EVENTI: A OGNUNO IL SUO STILE